newsletter 02-2015

Cari amici del ESG,

molti hanno sperimentato negli ultimi giorni come scioccante. I crimini in Francia erano orribili – e le espressioni di un open, società tollerante e liberale ha fatto bene. In questo contesto, vorrei segnalare alla manifestazione NOGIDA, da oggi 19 Clock si terrà presso la Bismarck posto:

http://www.die-stadtredaktion.de/2015/01/rubriken/gesellschaft/nogida-heidelberg/

Nel ESG sono, come sempre alla fine delle elezioni municipali semestre. Se volete aiutare forma intensamente nel futuro e partecipa al consiglio comunale, mi permetta o consigli comunali offrono un segno. Viene poi scelto tra 21. Gennaio 4. Febbraio.

Dopo una comunità serata interessante la scorsa settimana, dove abbiamo imparato a conoscere e per la nostra chiesa nazionale piuttosto insolito formato Evangelica Fede, accogliamo Mercoledì prossimo ora un rappresentante della laicità. Il nostro programma derivanti da:

Come nella maggior parte degli altri occidentali democrazie europee Chiesa e Stato sono separati in Germania. A causa di tradizioni ed esperienze storiche, il sistema di "separazione zoppicante" tra Stato e Chiesa sviluppato, quando la libertà religiosa è intesa "positivo": Lo Stato permette soprattutto la pratica religiosa indipendente da lui in conformità alla legge applicabile per tutti. Rappresentanti del â € œ € žLaizismusâ invece cercano una rigorosa separazione tra chiesa e stato e richiedere uno Stato säkularen.
Adrian Gillmann Rep è i laici nella SPD District Association Heidelberg. Solo pochi posti ci sono riconosciuti Arbeitsgemeinschaft s â € "in 2011 rifiutato l'esecutivo federale della SPD all'unanimità,, riconoscere i laici in qualità di parte interna Bundesarbeitsgemeinschaft.
La laicità è così politicamente piuttosto controversa – e non devono essere ineinsgesetzt con circa ateismo: Si può votare per una rigida separazione tra Chiesa e Stato e motivi religiosi. In ogni caso, non vediamo l'ora di un vivace, dibattito forse controverso con i giovani socialisti.
Cordiali saluti Hans-Georg Ulrichs invia.